L'Ascesa al cielo del Profeta Elia


IndietroGalleriaAvanti

L'Ascesa del Profeta Elia

Le immagini di questa Galleria non possono, in nessun modo, essere riprodotte senza l'autorizzazione dell'Atelier Saint André.

Icona no 59

Formato : 39 x 31 cm.

Tavola in pino

Tempera. Aureole e fondo dorati con foglie d'oro.


Ecco i numerosi miracoli di Elia Tesbita.
Egli dapprima fu nutrito dai corvi,
poi fu nutrito abbondantemente con pezzi di pane, olio e farina da una vedova di Sarepta.
Lui risuscitò il figlio della vedova con il suo respiro.
Attraverso la mano di Dio trattenne e lasciò cadere la pioggia,
purificò un sacrificio con un fuoco insolito,
poi egli sopravvisse per molti giorni senza nutrirsi.
Divorò con il fuoco due messaggeri di Acazia con i suoi cinquanta uomini.
Elia attraversò il Giordano dopo aver aperto le acque con la pelle di montone
e salì al cielo sul suo carro di fuoco lasciando ad Eliseo il suo bestiame e il suo ministero.

San Gregorio Nazanzieno
Poema dogmatico

Home / Galleria1 / Galleria 2 / Galleria 3 / I Santi d'Occidente


P. Grall, © ASA 1999 - 2012 Tutti i diritti riservati.