Il Arcangelo Raffaele e Tobia


IndietroGalleriaAvanti

Raffaele e Tobia

Le immagini di questa Galleria non possono, in nessun modo, essere riprodotte senza l'autorizzazione dell'Atelier Saint André.

Icona no 58

Formato : 33 x 21,5 cm.

Tavola in tiglio

Tempera. Aureole dorati con foglie d'oro.


L' Arcangelo Raffaele, il cui nome significa "Aiuto, Guarigione di Dio" è uno dei sette arcangeli che siedono davanti al trono di Dio.

Il libro di Tobia ci racconta che Raffaele è stato inviato da Dio in risposta alle preghiere di Tobi, pio ebreo deportato a Ninive, che era stato colpito da cecità e ridotto in miseria. Suo figlio Tobia parte per un lungo viaggio sotto la protezione di Raffaele per recuperare un credito di suo padre. Lungo il cammino Raffaele gli ordina di pescare un pesce e di usare il fiele, il fegato e il cuore per preparare una medicina che avrebbe guarito il padre al suo ritorno e avrebbe pure liberato dal demonio Sara la sua futura sposa che Tobia incontra nel suo viaggio Patrono e consigliere dei fidanzati, San Raffaele fu anche ( in Germania, nel medioevo) il protettore dei farmacisti che ornavano le vetrine del negozio con un angelo d’oro. Lo si invoca per proteggere i minatori e le persone impegnate in lavori rischiosi. I marinai di Venezia gli chiedevano di proteggerli dalle tempeste e a Firenze ogni adolescente, prima di partire per un viaggio si metteva sotto la sua protezione.

Home / Galleria1 / Galleria 2 / Galleria 3 / I Santi d'Occidente


P. Grall, © ASA 1999 - 2012 Tutti i diritti riservati.