Santa Caterina d’Alessandria


IndietroGalleriaAvanti

Sainte Catherine d'Alexandrie

Le immagini di questa Galleria non possono, in nessun modo, essere riprodotte senza l'autorizzazione dell'Atelier Saint André.

Icona no 49

Formato : 50 x 29 cm.

Tavola in pino

Tempera. Aureola dorata con foglie d'oro.


Nacque ad Alessandria, capitale delle scienze e dell’arte, Santa Caterina era figlia di un ricco e potente signore. Donna di grande bellezza, seguì gli studi dai migliori maestri e illustri filosofi. Eccelse nell’arte del linguaggio e conoscendo diverse lingue ebbe modo di comunicare con molta gente. Conobbe le scienze naturali, compresa la medicina, e il suo spirito raffinato e avido di conoscenza penetrò ogni settore di saggezza umana. Già a dieci anni, aveva raggiunto livelli rari nella scienza ed era ammirata dagli studiosi anziani ed esperti. Sua madre sperando di trovare un partito degno di lei, come aveva chiesto la stessa Caterina, la mandò presso un santo asceta cristiano che la convertì.
L’imperatore Massimino, che voleva costringerla a venerare gli idoli, accettò una pubblica discussione: Santa Caterina ( e lo Spirito Santo) contro 150 tra i migliori saggi, filosofi, dotti rettori e dialettici che finirono per convertirsi. L’imperatore furioso la fece torturare e poi decapitare. La stessa sorte toccò ai 150, alla moglie dell’imperatore, ad un generale amico e a 200 soldati.
Due angeli trasportarono il suo corpo al monte Sinai dove fu eretto il grande monastero presso la montagna sulla quale Mosè aveva parlato con Dio. Le sue sante reliquie riposano in quel luogo ed emanano oggigiorno un profumo celestiale.

Home / Galleria1 / Galleria 2 / Galleria 3 / I Santi d'Occidente


P. Grall, © ASA 1999 - 2012 Tutti i diritti riservati.